rimini.hotelmilton.com

Il blog dell'Hotel Milton di Rimini

Rimini, la città del bacio fra Paolo e Francesca

| 0 comments

san_valentino_a_riminiIl 14 febbraio, San Valentino, è universalmente riconosciuta come la giornata degli innamorati. Ma perché proprio San Valentino è associato all’amore? Si narra che il vescovo Valentino fu assassinato dal senato romano il 14 febbraio del 273 d.C. per aver celebrato le nozze tra una giovane donna cristiana e un legionario pagano. Da quel giorno San Valentino è diventato il protettore delle coppie e degli innamorati.

Avvicinandoci alla data di San Valentino vogliamo ricordare la vicenda di Paolo e Francesca, una delle storie d’amore più tristemente famose, che si sviluppò proprio in Romagna. Anche Dante volle raccontare nella sua Divina Commedia la storia dei due giovani: pur riconoscendone le colpe – poiché i due si macchiarono di tradimento rispettivamente verso il fratello e verso il marito- il sommo poeta provò una così grande tenerezza per i due amanti  che decise di rappresentarli nelle sua opera nel celebre Canto V dell’Inferno.

La vicenda dei due amanti, assassinati sul finire del XII secolo da Gianciotto, marito di Francesca e fratello di Paolo, è reale e non immaginaria come quella dei più famosi Romeo e Giulietta: per questo è profondamente toccante e  merita di essere ricordata. Gli storici non sono ancora concordi nel dire dove esattamente si sia consumato questo grande amore finito in tragedia:  la rocca di Rimini, oppure la fortezza di Gradara? La Rocca di San Leo o quella di Verucchio?  Non lo sappiamo e forse non lo sapremo mai, ma Rimini, città natale di Francesca, organizza in occasione di San Valentino diverse iniziative per le coppie, anche per ricordare questa triste storia. Ad esempio il Museo della Città e la Domus del Chirurgo faranno pagare un solo biglietto per le coppie, in più saranno organizzate visite e passeggiate guidate come Discover Rimini, passeggiata culturale  alla ricerca della rosa, un fiore strettamente legato alla storia di Rimini e ai signori Malatesta che governarono la città per oltre duecento anni. Il percorso toccherà i principali monumenti di Rimini come l’Arco d’Augusto, il Tempio malatestiano, Castel Sismondo e il Museo della città e permetterà di ricordare le figure femminili legate alla famiglia Malatesta per “questioni di cuore”, come Isotta degli Atti e .

Per informazioni sulle camminate culturali vi rinviamo a: michela.cesarini@discoverrimini.it

 

14febbraio_rimini_milton

 

 

Lascia un Commento

Required fields are marked *.